Fascino e sfide della vita cristiana a Douala

Dopo diciott’anni di presenza in Ciad, Emerenziana Nakadiho, saveriana congolese, vive da quattro anni, con alcune sorelle, alla periferia di Douala, in Camerun. Quando, nel settembre 2012, Lupita, Maria de Jesus e io, accompagnate da Imelda, nostra delegata, giungemmo a Douala, soffrivamo per il distacco dalle popolazioni del Ciad dove avevamo vissuto e sentivamo l’incertezza di un ambiente del tutto nuovo. Abituate al Ciad, dove gli abitanti sono sparsi e i cristiani pochi, osservavamo ovunque con stupore folle di cristiani.

Leggi tutto

Dialogo fra diversi credenti. L'esperienza di Desio

Lidia Vermi, dalla sua comunità di Milano, ha partecipato insieme ai Missionari saveriani al cammino di dialogo interreligioso degli scorsi anni a Desio.

Raccontare il cammino di dialogo interreligioso a Desio da un lato è come balbettare, perché la realtà sorprende e stupisce sempre, dall’altro è prendere consapevolezza che esso viene da lontano… anche se è difficile stabilire una data d’inizio perché la vita precede il dialogo. Prima infatti c’é l’accoglienza e l’ascolto dell’altro.

Leggi tutto

Amore di madre e di padre

Un episodio dalla vita quotidiana di Silvana Luppi, ostetrica a Luvungi, nel Sud-Kivu, nell’est della Repubblica Democratica del Congo.

Paziente. È questo il nome della mamma che il 4 marzo ha dato alla luce nella nostra maternità il suo quarto figlio. Al vederlo noi che eravamo in sala parto siamo rimaste attonite; aveva malformazioni multiple: labbro leporino, un occhio totalmente sporgente dall’orbita, il nasino otturato da un lato e, sulla nuca, due grandi sporgenze con ulcerazioni.

Leggi tutto

Mi ha attirata a Sé

Il 2 luglio 2017, a Bukavu, Françoise Atumisi (1ª a sn), originaria del Sud-Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo, ha fatto i suoi primi voti come missionaria di Maria, Saveriana.

Nella mia fanciullezza, non pensavo a diventare suora: piuttosto volevo studiare molto, diventare una grande personalità, fare i lavori che molte donne non facevano. I miei genitori, cristiani impegnati, riconoscenti per tutti i benefici che Dio ha fatto alla nostra famiglia, pregavano perché uno o una dei loro figli servisse il Signore nella vita consacrata: sarebbe stato per loro come un dono offerto al Signore.

Leggi tutto

Verso coloro che ancora non lo conoscono...

Véronique  Asumani (1ª a sn) è originaria di Kasongo, nel Maniema, nella Repubblica Democratica del Congo. Il 2 luglio  2017, a Bukavu, ha pronunciato i suoi primi voti come missionaria di Maria, Saveriana.

Avevo 11 anni. Un sabato alle 11 partecipavo alla messa con tutta la mia scuola. Alla fine, al momento degli avvisi, una suora di San Giuseppe di Moba, che era nostra insegnante quell’anno, ha detto davanti a tutti: “Nella nostra parrocchia stiamo per iniziare il gruppo vocazionale, per far conoscere Gesù, perché molti non lo conoscono ancora”.

Leggi tutto

L’anima mia magnifica il Signore.

Come Maria, la nostra Madre, che dopo aver ricevuto l’annuncio dell’Angelo, lasciò sgorgare dal suo cuore un cantico di lode e di ringraziamento a Dio: «L’anima mia magnifica il Signore…», anch’io desidero ringraziare il Signore per tutti i suoi doni che continuamente e gratuitamente mi elargisce riempiendo il mio cuore della gioia vera che solo Lui può darmi.

Leggi tutto

In Thailandia, imparando la missione

“La chiesa non è una culla dove stare tranquilli”, ha detto Valentina Gessa prima del suo ritorno in Thailandia. Undici anni di strada con il popolo thailandese…

Fin dalla mia prima formazione missionaria, desideravo andare dove Cristo è meno conosciuto. Fui perciò felice di partire per la Thailandia, Paese dove solo lo 0,6% della popolazione è cristiano, in un contesto per il 95% buddista e per il 4% musulmano, e sentivo che già essa diventava la mia terra santa.

Leggi tutto

Tempo di scegliere

Milioni di anni di storia sembrano non averci convinti abbastanza del fatto che le guerre sono la faccia più tragica dell’ipocrisia. S’ammantano di belle parole, di alte idealità; che cosa siano sul terreno, gli innumerevoli morti non possono più raccontarlo, e i sopravvissuti portano dentro ferite la cui portata è difficilmente percepibile al resto dell’umanità.

Leggi tutto

"Vieni, figlia!"

Gioia e responsabilità

Per noi, Missionarie di Maria, la grande sfida oggi è mettere in pratica l’eredità che la madre Celestina Bottego ci ha lasciato. Come testimoniare con la nostra vita “quello “spirito di famiglia’ che permette di riconoscere nello straniero un vicino, nel migrante un familiare, nel lontano un fratello?”

Leggi tutto

Una proposta sorprendente!

Delia Guadagnini dal 2014 è coordinatrice delle scuole convenzionate cattoliche della diocesi di Uvira, nella Repubblica Democratica del Congo. Si tratta di scuole che lo Stato ha affidato in gestione alla Chiesa.

Leggi tutto

Login mobile